Cenni Storici

Caratteristico borgo di montagna dalle antiche origini romaniche, Cosio nel 970 fu dato in feudo da Ottone I “il Grande” imperatore di Sassonia, al Marchese Aleramo di Clavesana il quale vi eresse un castello che però fu successivamente distrutto durante la rivolta del 1232, dagli stessi abitanti che si ribellarono al suo dominio.

Il feudo fu ceduto ai Lengueglia Signori di Garessio nel 1385 i quali dieci anni dopo, giurando fedeltà al Doge di Genova Antonio Adorno, consegnarono Cosio definitivamente a Genova fino all’epoca napoleonica.